StePius - poesie e interpretazioni a soggetto

Questi testi sono scritti da me. Sono libere interpretazioni, scritture filosofiche, narrazioni e poesie. Piccole pillole di vita a volte inutili, come la vita stessa, a volte belle, come il sogno ci insegna.

=> Il mio libro per bambini: Filastrocche al cellulare <=

24 novembre 2009

Sentore d'autunno

E' una mattina di strane creature,
un balzano fiorire
di funghi e di spore:
se l'amore è soltanto
un sentore lontano
dev'essere colpa
di questo veleno,
che sgorga dalla terra,
tragica macchia
che si slaccia
nell'aria,
si muta in commedia,
tartaglia arte varia
e poi si incaglia
in una lacrima,
in un tatuaggio,
nel primo raggio
di un carcere,
nel cerchio chiuso
di una secca poesia,
fino al prossimo fungo,
parto lungo
d'un'altra maria.

12 novembre 2009

E' nel poco

E' nel poco
che il gioco ha il suo senso,
è nel poco
che l'intenso profumo dell'essere
continua a crescere e respirare:
poche cose servono a niente
come l'idea universale
lontana dalla lente
che fa brillare il particolare.
Si può dire di amare
solo una parte del fuoco,
un brandello di cenere,
un petalo di croco
ma, si volesse anche il cielo,
bisogna amare nel poco.