StePius - poesie e interpretazioni a soggetto

Questi testi sono scritti da me. Sono libere interpretazioni, scritture filosofiche, narrazioni e poesie. Piccole pillole di vita a volte inutili, come la vita stessa, a volte belle, come il sogno ci insegna.

=> Il mio libro per bambini: Filastrocche al cellulare <=

28 ottobre 2008

Vorrei essere una pietra

Vorrei essere una pietra
sulla riva del mare
e rimanere immobile di fronte alle onde,
in una lenta erosione,
disfacimento dell'illusione e della realtà,
senza pietà di me, senza pietà di niente,
una potenza impotente che non urti nessuno,
un bene piantato a un passo dal profondo,
spicciolo granitico di un piccolo mondo
e invece sono soltanto sabbia,
rabbia del vento e della marea
che ti entra negli occhi
e ti fa piangere di nuovo
mentre un gabbiano sporco
ripulisce il suo uovo.

16 ottobre 2008

Le gambe di Ermione

Le gambe di Ermione,
la rivoluzione del pensiero,
il maniero delle fate rosa:
c'è qualcosa di te nell'aria
che si staglia sulle ali del cielo:
forse è l'essenza del volo
o forse sono io che sto solo
e rincorro l'mmaginazione
di un sogno lunghissimo,
delle gambe di Ermione.