StePius - poesie e interpretazioni a soggetto

Questi testi sono scritti da me. Sono libere interpretazioni, scritture filosofiche, narrazioni e poesie. Piccole pillole di vita a volte inutili, come la vita stessa, a volte belle, come il sogno ci insegna.

=> Il mio libro per bambini: Filastrocche al cellulare <=

25 dicembre 2007

Passare

Potevi passare,
in fondo è Natale
ma tu hai paura dei tuoni
e la vita è un temporale.

Potevi passare,
tra il bene ed il male,
tra la polvere e l'altare.

Potevi rischiare
in questo tempo in cui tutti
fanno finta di amare.

Potevi passare
come stella cometa
stanca di girare.

Potevi passare
e invece hai detto basta:
così non sei passata,
così tu sei rimasta.

17 dicembre 2007

L'arte della velocità

L'arte della velocità
non ha albergo nella mia città privata
dove la bella addormentata sogna tartarughe,
dove ogni rosa ha la sua nube
per svegliarsi bagnata al mattino
a regalare profumo a un bambino
che quando ride del caso
sta tracciando un destino.

10 dicembre 2007

Figlio d'uno sbadiglio

Chissà se sono il figlio d'uno sbadiglio
o d'un'eterna passione,
chissà se il mio nome è la punta d'una stella
o l'angolo acuto della ragione,
chissà perchè le persone nascono
e cercano una benedizione
quasi sentissero la colpa della luce,
l'illuminazione che induce
ad un senso d'inadeguata materia
o se invece la nostra ricchezza
è la purezza di questa miseria.