StePius - poesie e interpretazioni a soggetto

Questi testi sono scritti da me. Sono libere interpretazioni, scritture filosofiche, narrazioni e poesie. Piccole pillole di vita a volte inutili, come la vita stessa, a volte belle, come il sogno ci insegna.

=> Il mio libro per bambini: Filastrocche al cellulare <=

03 giugno 2007

La solitudine di un genio

Tre e mezza
di un sabato che piove,
non chiedermi prove
che non ne so dare:
forse sono stato io a sparare
ma ho sbagliato mira,
gira la sfera di cristallo
e il pappagallo ripete un nome:
ci sono persone che non scompaiono,
restano appese a quadri ed impronte
con un buco in fronte
che fa trapelare aria e pensieri.

Ora dimmi tre desideri,
anzi tre e mezzo
così il quarto lo spezzo
e me ne tengo metà
poi va
e non voltarti:
la solitudine di un genio
vive solo di scarti.

1 Commenti:

Anonymous Anonimo ha detto...

ma non ho capito: chi è il genio?

giugno 03, 2007  

Posta un commento

<< Home