StePius - poesie e interpretazioni a soggetto

Questi testi sono scritti da me. Sono libere interpretazioni, scritture filosofiche, narrazioni e poesie. Piccole pillole di vita a volte inutili, come la vita stessa, a volte belle, come il sogno ci insegna.

=> Il mio libro per bambini: Filastrocche al cellulare <=

18 agosto 2006

La città immobile

La città deserta,
modesta e abbandonata,
la città odiata,
dimenticata,
la città fondata per sbaglio
in un serraglio lontano dal mare,
la città da non raccontare,
la città che rimane a guardare,
mentre la gente corre a cercare
strade nuove per respirare,
stimoli umidi per lasciarsi innamorare,
violini e lampare,
vini divini e giare:
la città che sta,
mesta e grigia,
ad aspettare.